Amministr. Trasparente

Amministrazione trasparente

Rete d'Ambito

Traduci

Italian English French German Portuguese Russian Spanish

QR-Code Sito Web

Bussola della Trasparenza

L’I.T.I.S. “Evangelista Torricelli” di Sant’Agata Militello (ME) è stato istituito con D.P.R. n. 1057 del 17.06.1975.
Dal 1966 al 1974 è stata sezione staccata dell’I.T.I.S. “Verona Trento” di Messina. Dall’ottobre del 1974 è istituto autonomo.

La sede unica è situata in via Vallone Posta s.n.c., al centro di Sant’Agata  Militello, a pochi metri dalla Strada Statale 113 ME-PA; accoglie le specializzazioni:

     -   Chimica, Materiali e Biotecnologie

     -   Elettronica ed Elettrotecnica

     -   Informatica e Telecomunicazioni

     -   Meccanica, Meccatronica ed Energia

     -   Trasporti e Logistica

Nella  struttura sono  presenti numerosi laboratori tecnologicamente avanzati, un’aula magna, gli uffici dirigenziali e amministrativi.

L'offerta formativa, sempre più competitiva, rispondente all'esigenze dell'utenza,...fa la differenza!

 

torricelliEvangelista Torricèlli. - Fisico e matematico (Faenza o Modigliana 1608 - Firenze 1647). Succeduto a G. Galilei nell'incarico di matematico e filosofo del granduca di Toscana (1641), dimostrò la possibilità del vuoto in natura, scoprì e misurò la pressione atmosferica con uno strumento chiamato inizialmente tubo di T. e poi barometro. Formatosi alla scuola di B. Cavalieri, ne proseguì gli studi elaborando la teoria degli indivisibili che porta il suo nome; elaborò il cosiddetto Teorema universale di T., sulla determinazione del baricentro di una figura qualunque, e il Teorema di  T.- Barrow , fondamentale nella teoria dell'integrazione. Determinanti sono state anche le sue ricerche sulla balistica e sull'ottica, in cui spiccò per la qualità della lavorazione delle lenti.

VITA

Studiò a Faenza sotto la cura dello zio paterno, monaco camaldolese, e poi alla scuola dei gesuiti. Nel 1626 si trasferì a Roma alla scuola di B. Castelli, già discepolo di G. Galilei. Dal 1632 al 1641 pare sia stato segretario di monsignor G. Ciampoli, inviato governatore in varie città delle Marche e dell'Umbria. Tornato a Roma nel 1641, T. sottopose al giudizio di Castelli un trattato che ampliava la dottrina di Galilei sul moto dei proiettili. Castelli, giudicato eccellente il lavoro, si adoperò per fare accogliere T. nella casa di Galilei ad Arcetri, dove il giovane giunse nei primi giorni dell'ottobre 1641. Dopo tre mesi Galilei moriva e T. gli succedeva al posto di matematico e filosofo del granduca di Toscana, rimanendo così a Firenze sino alla morte. La vendita delle sue eccellenti lenti, che gli venivano richieste da ogni parte, gli procurava un buon vantaggio economico; nel 1644 il granduca, in riconoscimento della bontà delle sue lenti, gli regalò una collana d'oro con medaglia e motto virtutis praemia.

OPERE

La lettura approfondita delle Due nuove scienze, l'ultima opera di Galileo dei cui ultimi capitoli seguì direttamente la stesura ad Arcetri, gli ha suggerito molti sviluppi dei principi della meccanica ivi stabiliti; tali sviluppi sono esposti nel trattato dal titolo De motu gravium.

Nel 1644, anno di edizione della sua Opera Geometrica, concepì il principio del barometro, costruendo quello che ora è chiamato tubo di Torricelli e individuando il "vuoto torricelliano". Torricelli e Viviani dimostrarono che il vuoto può esistere in natura e che l'aria ha un peso ponendo quindi fine alle millenarie discussioni filosofiche sull' horror vacui. Un'unità di misura della pressione è stata chiamata Torr in suo onore. L'unità di misura del Sistema Internazionale è invece il pascal, in onore di un altro illustre fisico Blaise Pascal, che fece fiorire numerose ricerche sperimentali dalla estesa e definitiva teoria della pressione atmosferica descritta da Torricelli.

La parola barometro coniata da Robert Boyle nel 1667 è oggi quasi sempre associata al nome di Torricelli che risulta quindi fra i più celebri scienziati italiani nella storia.

Ad Evangelista Torricelli sono stati dedicati il cratere lunare Torricelli di 22 km di diametro e l'asteroide 7437 Torricelli. Gli è anche dedicata una piazza nel centro storico di Pisa, dove per lungo tempo aveva sede il Dipartimento di Fisica dell'Università prima del trasloco nell'attuale sede nell'ex fabbrica Marzotto. Inoltre nella sua città natale, Faenza, è presente una statua (ubicata di fronte alla chiesa di San Francesco) che lo raffigura con in mano un barometro a mercurio.

Albo On Line

Bakeca

Backeca

PON-FERS

PON-FERS

News

Calendario attività

Agosto 2017
L M M G V S D
31 1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31 1 2 3

Eventi in evidenza

Nessun evento

Webmail

Webmail I.T.I.S.

Links

Accesso Personale Scolastico

Accesso Genitori / Alunni

MIUR

Instanze On Line

La scuola in chiaro

INDIRE

Io Studio

NoiPA Servizi PA e Personale PA

Test Center ECDL

Centro Trinity College

Comenius2